Impianto per la produzione di biometano da forsu

L’iniziativa prevede:

  • una sezione di stoccaggio del materiale da trattare tale da garantire un polmone sufficiente per il superamento dei fine settimana e dei giorni festivi;
  • una seconda sezione di pretrattamento così costituita: sistema di apertura dei sacchi contenenti il rifiuto (lacera sacchi), un’unità di vagliatura, un’unità di miscelazione con ristrutturante;
  • una terza sezione di digestione anaerobica che costituisce il cuore dell’impianto dove avviene la produzione di biogas;
  • una quarta sezione di upgrading del biogas nel quale avviene la pulizia del medesimo al fine di isolare la parte di metano che costituisce il carburante derivante dalla fonte iniziale;
  • una quinta sezione è costituita dall’unita’ di separazione solido/liquido dalla quale si preleva il digestato da avviare alla stabilizzazione.

  • LOCALITÀ
  • Catania (CT)


  • I DATI
  • Tipologia di servizio:
  • Progettazione definitiva
  • Periodo di progettazione:
  • 2016


  • DATI TECNICI
  • Potenzialità in ingresso:

Il progetto nasce dall’esigenza di trattare la frazione umida derivante dalla raccolta differenziata con l’attenzione allo sfruttamento delle nuove tecnologie.

Completano l’impianto l'unità di stabilizzazione aerobica in n. 4 tunnel previo invio alla stazione di maturazione / compostaggio. Si evidenziano i sistemi di depurazione relativi alle acque di processo (percolato) attraverso processi di osmosi ed ultrafiltrazione e la parte di abbattimento delle arie esauste quali scrubber e biofiltro. Il rifiuto stabilizzato viene avviato ad una ulteriore sito nel quale si è prevista la zona di maturazione e raffinazione atta alla produzione di compost di qualità.