Caratterizzazione del sito industriale dismesso ex rayon - SNIA Viscosa

Il sito è ubicato all’interno dello stabilimento industriale dismesso ex-SNIA Viscosa di Rieti, uno dei maggiori stabilimenti italiani, sede di produzione della viscosa, oggetto di dismissione dai primi anni 2000. Tra il 2001 e il 2007 era già stata effettuata una bonifica consistente nella rimozione dei suoli. Alla luce dello stato del sito e degli interventi già operati si è elaborato un nuovo Piano di Caratterizzazione. L’elaborazione del nuovo Piano di Caratterizzazione ha avuto alla base i seguenti obiettivi: verificare e validare i risultati delle indagini pregresse; effettuare le indagini sulle porzioni del sito non oggetto delle precedenti attività di caratterizzazione; effettuare la caratterizzazione nelle aree nelle quali erano stati rimossi i rifiuti soprasuolo presenti; acquisire tutte le informazioni per l’analisi di rischio ed eventuale bonifica finalizzata alla riqualificazione e valorizzazione del sito medesimo.

  • LOCALITÀ
  • Rieti (RI)


  • I DATI
  • Tipologia di servizio:
  • Redazione ed esecuzione del piano di caratterizzazione
  • Analisi delle risultanze della caratterizzazione
  • Redazione Analisi di rischio sito specifica
  • Periodo di progettazione: 2016-2017


  • DATI TECNICI
  • Superficie del lotto:
  • 170.000 m²
  • Abitanti equivalenti:
  • Valore output:

Il piano di caratterizzazione è stato strutturato in 3 parti:

  • Sistematizzazione dei dati esistenti, volta ad individuare le informazioni utili alla nuova proposta di indagini (scelta ragionata dell’ubicazione dei sondaggi e dei piezometri) e verificare l’effettiva efficacia della bonifica già effettuata;
  • Elaborazione del modello concettuale preliminare, per definire il numero e le profondità dei nuovi sondaggi da realizzare;
  • Proposta del piano delle indagini ambientali, di concerto con ARPA, per caratterizzare le matrici suolo e sottosuolo e raccogliere i necessari parametri sito-specifici da utilizzare per la redazione dell’analisi di rischio sanitario.
A seguito delle indagini svolte, di cui è stata curata l’assistenza in campo e la direzione lavori, nonché il coordinamento della sicurezza, oltre che dell’elaborazione dell’Analisi di rischio sito-specifica, è stato possibile da un lato dare conferma alle Amministrazioni locali dell’efficacia delle pregresse attività di bonifica messe in opera nel sito (a suo tempo ancora con destinazione d’uso industriale) e, dall’altro, evidenziare di contro che, a seguito della completa dismissione delle attività produttive e del contemporaneo cambiamento della destinazione d’uso (residenziale e verde pubblico/privato), alcune porzioni del sito risultano contaminate su suolo superficiale, in quanto le concentrazioni di determinati analiti riscontrate con la caratterizzazione svolta superano le Concentrazioni Soglia di Rischio determinate tramite l’AdR.