Ampliamento sezione di digestione anaerobica

Il progetto di ampliamento dell’impianto di biostabilizzazione aerobica (autorizzazione AIA rilasciata con DRS 1004/2009) nasce da due distinte necessità:

  • quella di equilibrare i flussi di rifiuti da trattare nell’impianto con quelli provenienti dall’impianto di tritovagliatura (aut. A.I.A. D.R.S. n. 248 del 26/03/2009) che, con una potenzialità di 1.000.000 t/anno destina circa 450.000 t/anno alla biostabilizzazione aerobica;
  • quella di prevedere una nuova sezione di impianto destinata al trattamento della frazione organica derivante dalla raccolta differenziata, con una potenzialità adeguata ai nuovi obiettivi previsti nel Piano di gestione dei rifiuti solidi urbani del Maggio 2012 (percentuale di raccolta differenziata pari al 65%).

  • LOCALITÀ
  • Catania (CT)


  • I DATI
  • Tipologia di servizio:
  • Progettazione preliminare, definitiva ai fini dell’ottenimento A.I.A.
  • Periodo di progettazione:
  • Ottobre 2010 - Agosto 2012


  • DATI TECNICI
  • Superficie del lotto:
  • 66.700 m²

Il progetto, quindi, prevede la realizzazione di:

  • una nuova sezione per il trattamento aerobico di sottovaglio derivante da selezione meccanica con potenzialità massima di 150.000 t/anno, pari a circa 410 t/giorno (stabilizzazione in cumuli statici all’interno di n. 23 tunnel chiusi e sottoposti ad aerazione forzata), in modo da aumentare la attuale potenzialità da 315.000 a 465.000 t/anno;
  • una nuova sezione per la digestione anaerobica di FORSU derivante da raccolta differenziata con produzione di compost, con una potenzialità massima di 75.000 t/anno, circa 205 t/giorno (pretrattamenti meccanici, digestione anaerobica, all’interno di n.13 tunnel chiusi, per la produzione di biogas da valorizzare all’interno di un cogeneratore da 1,5 MW e stabilizzazione ed essiccazione del materiale digestato, all’interno di n.13 tunnel chiusi sottoposti ad aerazione forzata).